mare digitale

Diario del Capitano Achab, il trader dei mari della blockchain

Anno di navigazione 2021. Porto del Lupo della Toscana. 

Mi presento, sono il capitano Achab. Colui che vi condurrà nei viaggi per gli oceani di Moby Dick a bordo di Pequod. Una nave fiera, un software di trading online che ho costruito personalmente, prevedendo ogni esigenza che solo un buon trader veterano può desiderare sul proprio vascello. 

Il wallet è ben fornito, ci si prepara a salpare. Ma prima, facciamo un passo indietro. 

Sicuramente vorrete conoscere la mia storia nel mondo della DeFi. 

Ebbene, vi accontento. Ma dopo, preparatevi ad affrontare un lungo viaggio, il mare ci attende. 

Achab, l’investitore moderno diventa balena

Nelle taverne delle piccole città portuali del web, giravano sovente mappe che promettevano grandi tesori e guadagni facili. Correva l’anno 2017 in Italia.

Investitori e marinai, coloro che avevano accumulato piccoli capitali o disperavano nella ricerca di un guadagno facile, avevano diffuso alcune notizie provenienti dal nuovo mondo che raccontavano di Cryptovalute nascoste nei mari digitali. 

Se ne discuteva davanti a bicchieri di rum e grafici stellari, facendo roteare quelle strane monete come dobloni d’oro. 

Fu là che il mio interesse trovò soddisfazione. 

Sentivo il brivido del rischio, dovuto ai tanti racconti fuorvianti dei media locali, che dipingevano la ricerca di questi tesori come pericolosi e poco attendibili. Orbene, il vostro capitano di certo non si è fatto spaventare dai racconti di fantasmi e ladri da shitcoin. 

Così, iniziai a studiare quelle mappe, i grafici e gli andamenti dei progetti. La bussola sempre posizionata in direzione del mare, pronto a salpare. 

Il trading online e Achab, rischio o soluzioni safe?

Siete ancora qua, a leggere delle mie parole. Non potrà farvi altro che bene. Come vostro capitano, ho iniziato esattamente nella stessa maniera in cui un giovane mozzo si appresta a salire sul primo legno. Ho effettuato test e studiato durante le notti d’estate sotto le stelle dei mari del Mediterraneo.

Ho capito quando è importante scegliere alcuni FT e quando, invece, levare le ancore e liberarsi il prima possibile dalla zavorra di crypto senza valore. Quando dedicarsi a token “safe” o trovare nuove rotte più tortuose.

Anno dopo anno, grafico dopo grafico, sono arrivato a guidare il timone della mia nave, la Pequod. 

Potrei parlarvi di come seguire i progetti nella loro interezza, sfruttandone i punti di forza per arpionare l’obiettivo. O, in altri casi, come ci si debba concentrare sui dettagli tecnici, che toglierebbero il sonno anche ai filibustieri più esperti. 

Ma ciò che vi consiglio, da capitano e guida in questo mondo, è di sfruttare la community che è parte integrante di ogni viaggio. Buttare in mare la rete dei contatti utili per raccogliere i risultati sperati nel vostro wallet. 

Adesso basta parlare. È il momento di partire.

Il vento è a favore di vela e Mody Dick sbuffa all’orizzonte.

Condividi articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Categorie

Iscriviti alla newsletter

Potrebbero interessarti

Articoli e news

web3 e soluzioni business
Academy WOT

WEB3, come le innovazioni cambiano il mercato

Le innovazioni tecnologiche e l’avvento del progresso continua a far crescere i mercati e le aziende dalle grandi aspirazioni. Sono tantissime, infatti, le grandi e

cos'è e come funziona lo staking
Academy WOT

Staking crypto, come funziona

Su Blockchain è possibile operare in svariati modi. Dal mining al proof of stake, dall’acquisizione di criptovalute o token FT alla creazione di non-fungible token.